top of page
  • Immagine del redattoreViglianti Partners

Trimestre anti-inflazione, quali prodotti troveremo scontati ai supermercati

Dal 1 ottobre al 31 dicembre molti beni di prima necessità alimentari e non alimentari di largo consumo, compresi quelli per l’infanzia e la cura della persona, sono scontati del 10% in quasi tutti i supermercati d'Italia. Questi prodotti a prezzo calmierato sono riconoscibili sugli scaffali grazie al logo ufficiale, un carrello della spesa bianco, rosso e verde.


trimestre anti-inflazione

È scattato il Trimestre anti-inflazione, con prodotti alimentari e di largo consumo, dell'igiene e per l'infanzia, a prezzi ribassati o calmierati. Un’iniziativa del Ministero delle Imprese e del made in Italy che ha l’obiettivo di tutelare il potere d'acquisto dei cittadini e delle famiglie in un periodo su cui continua a pesare il caro-vita. Fino al 31 dicembre in oltre 23mila punti in tutta Italia, fare spesa sarà meno caro.


L'elenco dei punti vendita che aderiscono al Trimestre Anti-Inflazione, suddivisi per provincia, è consultabile al sito https://mimit.gov.it/it/anti-inflazione. Da specificare che ogni punto ha totale libertà nel decidere quali prodotti mettere "in offerta" e quali no, purché siano beni di prima necessità, alimentari e non alimentari di largo consumo, prodotti per l’infanzia e la cura della persona.

I beni scontati possono essere riconosciuti tramite il logo del Trimestre anti-inflazione, in alto in questo articolo.

L’iniziativa vale anche per la spesa online nel caso in cui il singolo esercente decida di esporre il bollino nel carrello virtuale.


Per beni di prima necessità alimentari si intende:

  • Pasta

  • Carne

  • Passata di pomodoro

  • Zucchero

  • Latte

  • Uova

  • Riso

  • Sale

  • Farina

  • Cereali

Per beni non alimentari invece:

  • Saponi

  • Detergenti

  • Pannolini

  • Farmaci di largo consumo

Lo sconto applicato a questi prodotti sarà del 10%, per un risparmio medio che gli esperti hanno stimato intorno ai 150 euro sulla spesa totale e a circa 100 euro se si considera la sola spesa alimentare, ovviamente a famiglia. Per un risparmio totale di circa 4 miliardi di euro nel trimestre.


コメント


bottom of page