top of page
  • Immagine del redattoreViglianti Partners

IL BONUS FINISCE, LO STIPENDIO AUMENTA. MA NON PER TUTTI.





L'esecutivo del governo ha deciso di non prorogare il bonus di € 200,00 per i mesi di Agosto e Settembre.

L'idea è quella di proporre nel decreto aiuti bis, anziché un bonus, una decontribuzione in busta paga (ovvero una riduzione del costo di lavoro dipendente), che possa portare un aumento tra gli 80 ed i 100 euro dello stipendio per i lavoratori privati e dipendenti pubblici coperti dalla precedente agevolazione, purché posseggano un reddito che non superi la quota di € 35.000,00 annui.

La motivazione di tale cambiamento viene attribuita al fatto che sarebbe stato troppo costoso replicare nella stessa modalità ad Agosto ciò che è stato fatto a Luglio.

Questa agevolazione avrà valenza probabilmente fino a fine anno, sempre se il governo dovesse ascoltare le richieste dei sindacati.


Coloro che invece non hanno ricevuto il suddetto bonus potrebbero, secondo le voci di palazzo, beneficiarne in Agosto o Settembre. I soggetti in questione sono i lavoratori agricoli stagionali, i precari dello spettacolo, della scuola ed i collaboratori sportivi.


Per quanto riguarda i pensionati già da Settembre dovrebbe partire la rivalutazione della pensione, la quale si aggirerà intorno al 2%.

L'adeguamento delle pensioni verrà anticipato di 4 mesi rispetto alle tempistiche solite.

Dal prossimo gennaio dovrebbe poi scattare un aumento definitivo su un andamento medio superiore e vicino all’8%.

Комментарии


bottom of page