top of page
  • Immagine del redattoreViglianti Partners

Bonus psicologo, via alle richieste

La domanda per ricevere il bonus psicologo relativamente alle spese dell'anno 2023 può essere presentata a partire da oggi, 18 marzo 2024, fino al 31 maggio 2024. Gli interessati possono presentare la richiesta esclusivamente in via telematica, accedendo al servizio "Contributo sessioni psicoterapia".


bonus psicologo

Si aprono oggi le richieste per il bonus per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia, varato con la manovra economica e i cui importi sono stati rimodulati con il decreto Milleproroghe. Per l'invio delle domande ci sarà tempo fino al 31 maggio.


Questo contributo è finalizzato a sostenere le spese per sessioni di psicoterapia volte a dare assistenza psicologica ai cittadini che, nel periodo della pandemia Covid e della correlata crisi economica, hanno visto accrescere le condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica.


L'importo massimo del bonus è di 1.500 euro per persona e sarà riconosciuto una sola volta per anno a coloro che al momento della presentazione della domanda presentano due requisiti: la residenza in Italia e un valore dell'Isee, in corso di validità, ordinario o corrente, non superiore a 50mila euro.

L'importo del bonus sarà diverso per persona in base appunto al proprio Isee, fino al tetto massimo di 1.500 euro.


La domanda per l'anno 2023 può essere presentata a partire dal 18 marzo 2024 fino al 31 maggio 2024 esclusivamente in via telematica, accedendo al servizio "Contributo sessioni psicoterapia" attraverso una delle seguenti modalità: portale web, utilizzando l'apposito servizio online raggiungibile sul sito dell'Inps; Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164 164.


Al termine del periodo per la presentazione delle domande, saranno stilate le graduatorie per l'assegnazione del beneficio, distinte per Regione e Provincia autonoma di residenza, tenendo conto del valore Isee più basso e, a parità di valore Isee dell'ordine cronologico di presentazione delle domande. L'Inps comunicherà sul sito la definizione delle graduatorie.


Comments


bottom of page