top of page
  • Immagine del redattoreViglianti Partners

ASSEGNO UNICO UNIVERSALE

Nel 2022 è entrato in vigore l'assegno unico universale, un aiuto economico per le famiglie con a carico uno o più figli e va a sostituire varie tipologie di agevolazioni riunendo il tutto in un'unica formula.

L'assegno unico universale è a favore di qualunque famiglia, senza che vi siano limiti reddituali.

Possono fare richiesta tutte le famiglie per ciascun figlio a carico, purché questo si trovi tra il settimo mese di gravidanza e il 21° anno di età.

In base al reddito però sono state create delle fasce progressive, che aumentano l'importo dell'agevolazione al diminuire dell'ISEE dichiarato, in assenza di tale dichiarazione verrà erogato dall'INPS l'importo minimo.

L'elargizione avverrà tramite accredito diretto sull'IBAN dichiarato o tramite bonifico domiciliato, in caso si fosse titolari del diritto al reddito di cittadinanza non servirà nemmeno effettuare la domanda, si riceverà l'assegno dall'INPS in automatico.

Per il 2022 la quota ottenibile con questo assegno universale varia da un minimo di € 50,00 al mese fino a € 175,00 per ognuno dei figli minorenni a carico.

Per quanto riguarda i figli maggiorenni le cifre cambiano, si avrà così un minimo di € 25,00 fino ad un massimo di € 85,00.


Dal 2023 vi saranno dei cambiamenti, ovvero l'automaticità dell'assegno e l'aumento delle cifre erogate basato sul tasso d'inflazione.


L'assegno quindi verrà erogato automaticamente dall'INPS a coloro che posseggono il diritto di ottenere tale agevolazione, purché la situazione reddituale rimanga la stessa, in caso contrario le modifiche del proprio stato patrimoniale o del numero dei figli andranno comunicate.

L'aumento delle cifre erogate come suddetto dipende dall'incremento dell'inflazione, di conseguenza avremo un incremento di circa € 15,00 per ogni fascia.


コメント


bottom of page