top of page
  • Immagine del redattoreViglianti Partners

Arriva Send, il nuovo servizio di notifica della pubblica amministrazione

Già attivo in 4 comuni, saranno 100 entro fine luglio ad utilizzare la piattaforma telematica che punta a snellire il dialogo tra pubblica amministrazione e cittadini. Basterà avere una posta elettronica certificata (Pec) e si potranno ricevere dagli uffici comunali avvisi di multe e atti ufficiali.

Send, notifica digitale, app io, pubblica amministrazione

La piattaforma Send, nata attraverso il piano semplificazioni del Pnrr, ha l’obiettivo di facilitare l’invio e la richiesta di documenti ufficiali da parte di comuni e altre amministrazioni pubbliche.

Con questo servizio telematico gli uffici pubblici potranno notificare direttamente ai cittadini atti ufficiali quali multe, cambi di residenza o altri.


Pur essendo ancora in stato embrionale, Send punta ad evolversi divenendo utilizzato anche dall'Agenzia delle Entrate per l'invio delle cartelle esattoriali.


Ad oggi solo i comuni di Verona, Misano Adriatico, Gattinara e Mortara hanno accettato di installarla nei propri uffici. Entro fine luglio tuttavia il numero di enti locali aderenti dovrebbe salire a 100 e così via fino a 800 entro l'anno.


Send è gratuita e usufruibile ad oggi da chiunque possegga una casella di posta elettronica certificata (Pec).


L'obiettivo dichiarato è migliorare le prestazioni della Pubblica amministrazione in termini di velocizzazione dei tempi e riduzione dei costi nella gestione delle pratiche amministrative mandando in soffitta bolli, carte e raccomandate ad alto tasso di smarrimento.

Nell'immediato offre già la possibilità di effettuare pagamenti amministrativi senza fare la fila allo sportello risparmiando tempo e preservando allo stesso tempo la sicurezza. Sul fronte trasparenza lo scopo è migliorare la capacità di monitorare lo stato di una pratica.


Oltre alla Pec, una notifica sull'app IO informerà i cittadini di tutte queste pratiche e pagamenti da dover fare, che potranno essere fatti direttamente dall'app. Per le multe, si potrà anche procedere immediatamente alla contestazione.


Parla così il Sottosegretario con delega all’Innovazione tecnologica Alessio Butti: "col servizio di notifiche digitali riduciamo i costi e ottimizziamo i tempi portando un ulteriore importante cambiamento positivo nella vita quotidiana di tutti”.

Comments


bottom of page